domenica 1 maggio 2016

il Comune di Piazza Armerina verso il dissesto

Fonte SIOPE (il dato di Aprile è indicativo di una tendenza non essendo 
completato il secondo trimestre)
Le anticipazioni di cassa negli ultimi 2 anni sono più frequenti, segnale di
una insidiosa crisi di liquidità. Infatti, la linea blu indica che le spese 
del Comune di Piazza Armerina sono in crescita tendenziale.
Dal 2008 ad oggi non era mai accaduto. Per la prima volta si è registrato il livello più basso di entrate (tasse e trasferimenti da Stato e Regione ecc.) e di uscite (spese). Dalla data di inizio del secondo trimestre 2016 sono entrati nelle casse comunali quasi 1.069.000 Euro e ne sono usciti poco più di 1.876.000. Il record negativo precedente era del secondo trimestre del 2012 quando le entrate furono all'incirca di 2.441.000 Euro, Il record negativo delle uscite è del primo trimestre del 2014 con 2.620.576 Euro. 
I conti sono in fibrillazione ed il rischio di non potere pagare stipendi al personale del Comune o il servizio di raccolta rifiuti è concreto. La cassa prima o poi rimarrà vuota. E ci potremo sistemare dentro il Nobile Comune per una degna tumulazione. Fare il lifting ai conti favoleggiando sulle entrate previste non è servito e non servirà a nulla, è come fare lifting al defunto, sempre morto è. 
Le conseguenze di una poco attenta valutazione degli effetti del bilancio approvato nel Dicembre 2015 sono queste. Se qualcuno puntava sul cade Sansone con tutti i Filistei ha fatto male i conti per la seconda volta. Dallo sputtanamento di tutto l'apparato politico-amministrativo non si salverà nessuno.



Archivio blog