sabato 18 luglio 2015

altri immigrati nel quartiere Casalotto di Piazza Armerina

Chiesa di Dommartino, quartiere Casalotto.
Un comitato spontaneo di cittadini del Quartiere Casalotto di Piazza Armerina ha iniziato a raccogliere firme per segnalare la forte preoccupazione dei residenti per l'arrivo di nuovi immigrati. La Don Bosco 2000 ha infatti individuato- secondo il comitato- un vecchio e malmesso edificio, di circa 200 metri quadrati, che ospiterà nel quartiere altri extra-comunitari. Il Casalotto è diventato negli anni un quartiere spopolato e abitato in prevalenza da persone anziane. 
I fatti accaduti in Città,  che hanno visto risse in pieno centro, intemperanze notturne nelle strade e frequenti attività di polizia per la repressione e la prevenzione del traffico di stupefacenti, preoccupano i residenti del quartiere.
Qualche mese fa un comitato di cittadini della zona di Santa Croce, a sud della Città, aveva protestato per impedire l'insediamento di oltre un centinaio di extra-comunitari nella loro zona. Il comitato era stato ascoltato in Consiglio Comunale e l'operazione era stata poi abbandonata. Il peso potenziale di 30-50 immigrati nel quartiere Casalotto (tra quelli che già vi risiedono e quelli che dovrebbero giungervi) avrebbe un impatto maggiore che in Contrada Santa Croce (che conta circa 4.000 residenti) essendo lo storico quartiere Armerino popolato da circa 1000-1500 residenti effettivi. Il quartiere, inoltre, presenta un gran numero di case abbandonate e situazioni di degrado di molti edifici e strade pubbliche.

Archivio blog