sabato 14 marzo 2015

carta canta

A parlare di sprechi e vessazioni tributarie si rischia di essere un po' noiosi, dei rompiballe. Chissà quanti nella maggioranza politica e nella Giunta dell' arcinobile Comune vorrebbero affiggere accanto ai loro uffici o persino sulla porta, un cartello come questo.
Il fatto è che non riesco a spiegarmi perchè Comuni più grandi di Piazza Armerina riescano a risparmiare sulle loro spese e il Nobile Comune no. Io ho la terza media, l'unico titolo di cui posso far vanto, essendo stato da me conseguito dopo la guerra e prima del '68. Io molte cose, quindi, non le posso capire. Scuola nozionistica, pedantemente ripetitiva, che non stimolava il senso critico.
Ho parlato delle telefonate estive e dei gettoni di presenza di consiglieri, giunta e sindaco confrontandoli con il comune di Niscemi. Adesso parliamo di carta.
Nel Comune di Niscemi, l'anno scorso hanno speso per materiale di cancelleria (penne, matite, gomme, carta, moduli, ecc. ecc.) 4.246 Euro. E qui, invece, ben 7.332 Euro. Usano le stilografiche nel Nobile Comune? Pregiata carta Giapponese fatta a mano? Matite in legno di rovere stagionato? Stilano certificati, delibere e determine in forma di romanzo? Nacque qui, in un contesto artistico e paesaggistico primario, ubicato tra verdi boschi e siti archeologici dall'età del bronzo in poi, nel giorno di grazia del ..., il Signor .... che, figlio dei Signori..., frequentò le scuole dell'obbligo ottenendone ottimi risultati. Coniugatosi con la Signora ... ebbe tre figli e fissò la sua residenza nell'antica Via... del Nobile Quartiere ... al nobile numero civico..., da dove può ammirarsi assai notevole panorama... Un certificato così, diciamoci la verità, dove mai potresti trovarlo? 


Archivio blog