domenica 30 novembre 2014

acqua azzurra, acqua chiara, o AcquaEnna?


Qui di seguito i parametri della qualità dell'acqua potabile distribuita dalla rete idrica che devono
obbligatoriamente essere tenuti sotto osservazione periodica per garantire che l'acqua sia salubre e pulita. Devono essere eseguiti controlli "interni" da parte di AcquaEnna e controlli "esterni" da parte dell'Azienda Sanitaria Provinciale di Enna. Lo stabilisce il Decreto Legislativo n. 31 del 2001. Tuttavia da una ricerca sui siti internet di AcquaEnna e dell' ASP 4 di Enna risultano (risultavano) pubblicati solo da AcquaEnna solo una piccola parte dei parametri chimici e microbiologici. Quelli di radioattività sono assenti e i parametri di routine effettuati sono (erano) pubblicati solo in piccola parte. L'Azienda Sanitaria, forse per non sbagliare, non pubblica nulla sul suo sito. Mentre, da qualche settimana, il sito di AcquaEnna non è più regolarmente raggiungibile. Si potrebbe dire che è come l'erogazione dell'acqua, intermittente. Secondo me si tratta di un fatto grave. Naturalmente, essendo grave, è disgraziatamente sfuggito ai Sindaci dei Comuni che fanno parte dell' ATO (Ambito Territoriale Ottimale) Ennese. Si tratta di Sindaci appartenenti alle stesse aree politiche che non si sono accorte ( o forse sì) della bufala colossale del Piano d'Ambito. Una delle più gigantesche prese per il culo della storia del disgraziato territorio della ex Provincia di Enna. Disgraziato per via della sua classe dirigente e del sopore dei suoi abitanti.
La lista che segue è ripresa dagli allegati al decreto e non è completa (perchè mancano alcune specifiche): Alluminio, Ammonio, Colore dell'acqua, Conduttivita' dell'acqua, Clostridium perfringens (spore comprese), Escherichia coli (E. coli), Enterococchi, concentrazione ioni idrogeno, Ferro, Nitriti, Odore dell'acqua, Pseudomonas aeruginosa, Sapore dell'acqua, Conteggio delle colonie a 22°C e 37°C, Batteri coliformi a 37°C, Torbidita' dell'acqua, Disinfettante residuo (se impiegato), Trizio (per la radioattività dell'acqua), Acrilammide, Antimonio, Arsenico, Benzene, Benzo(a)pirene, Boro, Bromato, Cadmio, Cromo, Rame, Cianuro, 1.2 dicloroetano, Epicioridrina, Fluoruro, Piombo, Mercurio, Nichel, Nitrato (come NO3), Nitrito (come NO2), Antiparassitari ( insetticidi organici, erbicidi organici, fungicidi organici, nematocidi organici,acaricidi organici, alghicidi organici, rodenticidi organici, sostanze antimuffa organiche, prodotti connessi tra l'altro regolatori della crescita e i pertinenti metaboliti, prodotti di degradazione e di reazione), Idrocarburi policiclici aromatici, Selenio, Tetracloroetilene, Tricioroetilene Trialometani (Totale e specifici), Cloruro di vinile, Clorito, Vanadio. 
Ecco, invece, i parametri pubblicati da AcquaEnna per la Città di Piazza Armerina. Nella colonna dove è scritto "non previsto" AcquaEnna induce in errore l'utente. Non è vero che il limite al cloro residuo non è previsto dal Decreto Legislativo n. 31 del 2001. La tabella dei parametri obbligatoriamente da tenere sotto controllo è stata ripresa dagli allegati al predetto Decreto