venerdì 31 ottobre 2014

Miroddi rivitalizzato

Reso pubblico l'accordo raggiunto tra il malconcio Sindaco Filippo Miroddi ed il Gerovital in fiale e supposte dell' NCD Armerino. Del lungo elenco di cose da fare l'unico punto politico degno di nota sembrerebbe l'impegno ad una "seria" spending review per migliorare ed ottimizzare i servizi con sgravio della cittadinanza. Tradotto dal politichese "spending review" dovrebbe significare che c'è, per la prima volta dall'insediamento del Sindaco Miroddi, un impegno politico a ridurre le spese del Comune, allo scopo di alleggerire le pesanti tasse locali. In questo modo, firmando il documento, il Sindaco ha smentito sé stesso e la sua politica dall'insediamento sino ad oggi.  Purtroppo il politichese è lingua assai complicata e, a fronte di un impegno a ridurre spese e quindi tasse, si è aggiunta l'ulteriore finalità del miglioramento ed ottimizzazione dei servizi. Si tratta di una finalità totalmente estranea alla spending review. Per ottimizzare e migliorare i servizi ci vuole un'azione politica ed amministrativa diversa che può persino prevedere maggiori spese per investimenti e magari non dei tagli. Una confusione mentale che è figlia delle coalizioni politiche. Tutti son contenti, il testo è bello, è rassicurante, ma non è detto che significhi un cazzo. 
Per il resto, i soliti buoni propositi per una Città che potrebbe campare di turismo. Tutta questa parte del programma si fonderebbe sulla gallina d'oro della Villa Romana del Casale. Si dovrà però fare un nuovo accordo con l'Ente e con la Regione per spartirsi la quota degli incassi dei biglietti destinati al Comune. Ovviamente immaginando di spostare la maggior parte delle risorse sul Comune. Se questa operazione non dovesse riuscire tutto il programma del Nobile Comune andrebbe a gambe per aria: apertura Musei, apertura chiese, i trenini, i punti di informazione e un non ben chiaro "finanziamento" di cooperative o associazioni. Questa è la parte più aleatoria del programma perchè non dipende soltanto da una decisione politica presa alla Sala delle Luci. Molti, infatti, sono i players che hanno lo stesso interesse a spostare le risorse su di sé. 
Per la parte politica, l' NCD si sente libera di coinvolgere tutte le forze politiche, sia per fare quattro chiacchiere, sia per programmare insieme. Cioè, la resa senza condizioni del Sindaco Miroddi.

Archivio blog