martedì 12 agosto 2014

libertà di stampa a Piazza Armerina? No, grazie.

Gli avevano "promesso" di pubblicare un dossier contro la sua testata giornalistica. A farlo era stato un Assessore della Giunta Comunale, Alessia Di Giorgio. Che avrebbe dovuto rivelare il dossier? Il fatto che Start News ha ricevuto contributi (come altri) dal Comune negli anni passati. Questo avrebbe dovuto tappargli la bocca. Ma Nicola Lo Iacono la bocca non se l'è fatta tappare e ha replicato dicendo che una cosa è ricevere contributi da tutte le amministrazioni altra cosa è dare un contributo per provare a comprarsi il silenzio o la compiacenza. Non migliore sorte ha avuto un suo collega della carta stampata che, per avere pubblicato l'importo dei gettoni di presenza dei Consiglieri Comunali, ha ricevuto lamentele e cazziatoni trasversali dal mondo politico locale E che pubblichi a fare questa roba, e la gente poi si scatena contro di noi, e noi lavoriamo per la Città! E altre squisitezze dello stesso genere. E ci vogliamo scordare pure che questa amministrazione ha cercato di avere una sua informazione "istituzionale" con un canale TV?
Adesso c'è una novità a Start News è stata negata l'autorizzazione a poter riprendere e documentare il Palio dei Normanni con due operatori e un giornalista. Troppi, secondo il Sindaco, che come è noto è un esperto della materia. Ma la troupe serviva sia per poter documentare interamente e poi diffondere l'evento, sia per realizzare interviste. E non solo, ma pare che il "pass" sia stato dato un po' a tutti, senza guardare troppo chi è iscritto all'albo dei giornalisti e chi no, chi ha una partita IVA specifica del settore e chi no.
Se non ci fossero stati questi precedenti, e chissà quanti altri non resi pubblici, nessuno avrebbe avuto da ridire. Ma qui la cosa puzza. L'Italia non è tra i primi posti per libertà di informazione, se ci aggiungiamo pure le bizze, le vendette trasversali e il "non faremo prigionieri" anche da parte dei signori del nostro paesetto, il quadro diventa drammatico. Lasciare che l'informazione circolante sia quella addomesticata, in un contesto di oggettiva insufficienza di informazioni, e fare in modo che la gestione dell'informazione sia lasciata tutta all'interno delle mura della cittadella dei politici, magari attraverso soggetti,  poco o per niente credibili, sui social network, non va bene. 
Con questo non sto dicendo che sono d'accordo con le opinioni  di Nicola o dei suoi colleghi. Mi accade spesso esattamente il contrario. Spesso anzi mi fa incavolare persino la qualità delle informazioni che viene veicolata, talvolta da lui e talvolta dai suoi colleghi. Però, da qui ad arrivare ad annichilire ed addomesticare quel tanto o quel poco che c'è di informazione locale è davvero troppo. 
Dice Enrico Mentana: E' evidente che quando la tua parte politica governa, meno informazione c'è e meglio è, meno fastidi ci sono meglio è, meno voci ci sono e meglio è. 



La precisazione ufficiale di Start News è molto interessante. In pratica l'Amministrazione Comunale dello P.S.I.chiatra ha impedito la diretta web della Quintana del Palio dei Normanni, che, non sarebbe costata nulla alle casse comunali, e che avrebbe diffuso l'evento dappertutto. Servizio che nessun altro ha offerto di fare. Sarebbe stato un bel regalo per i molti che all'estero o in altre parti d'Italia hanno interesse per il Palio. Siccome non c'era alcunché da spendere, la decisione dell'Amministrazione Comunale di Piazza Armerina, appare irrazionale e di fatto dannosa per la diffusione dell'immagine del Palio, che conta molto di più delle gite a Berlino.

14/08/2014 - 19.13.42
StartNews.it

CONTINUA A FAR DISCUTERE LA MANCATA CONCESSIONE DEI PASS NEGATI A START


Si cerca di screditare la nostra testata. Grande solidarietà da parte dei cittadini e dei lettori a Start


Continua a far discutere la mancata concessione dei pass negati a Start
Ci scusiamo se ritorniamo su una vicenda ormai per noi chiusa, ma sembra che si dica che l’assenza di Start al Palio sia stata determinata dalla richiesta negata di un contributo. Se queste voci trovassero conferma sarebbe davvero grave perché significherebbe che c’è qualcuno che cerca di screditarci con notizie false.


Riteniamo dover precisare quanto segue:
1) StartNews non ha mai percepito dal comune contributi, peraltro vietati dalla attuale normativa.
2) Per quanto riguarda le riprese, le foto e la diretta web StartNews non ha mai percepito ne richiesto alcun contributo o corrispettivo
3) Il lavoro durante i giorni del Palio è sempre stato svolto gratis. Sia i video che le foto sono state messi a disposizione degli utenti senza alcuna forma di Copyright. La licenza usata su Youtube, come è facile controllare,  è quella che non prevede alcuna autorizzazione per l’utilizzo del filmato da parte di terzi.
4) Che StartNews venendo incontro alle esigenze di pubblica sicurezza si è limitata a chiedere tre autorizzazioni. Il personale avrebbe infatti dovuto far fronte a quattro compiti essenziali: riprender le prove dei cavalieri con due telecamere (una mobile e una fissa), realizzare un servizio fotografico sull’evento e gestire la diretta web inviando in tempo reale video, foto e commenti. Come si può notare gli operatori necessari ad effettuare il lavoro sarebbero dovuti essere quattro.
5) Ribadiamo che tuteleremo l’immagine di StartNews come abbiamo sempre fatto e agiremo per via legali nei confronti di tutti coloro che tenteranno in maniera diretta o indiretta di screditare il nostro lavoro.

Una linea coerente
Riteniamo dover precisare inoltre che questa testata giornalistica svolge un’opera di informazione che prescinde da ogni colorazione politica e rivendita il diritto di poter esprimere i propri giudizi in piena libertà e di poter dar voce a tutti indipendentemente dalle loro idee e dai loro convincimenti.
Abbiamo sempre informato i sindaci delle ultime amministrazioni che qualunque fosse stato il rapporto di collaborazione ci saremmo riservati di esprimere giudizi sul loro operato e che avremmo dato voce alle opposizioni. Sia il sindaco Maurizio Prestifilippo che Carmelo Nigrelli, con i quali abbiamo collaborato, hanno accettato questa posizione, alcune difficoltà sono nate con l’attuale amministrazione per conto della quale abbiamo curato la campagna di comunicazione estiva dello scorso anno. In questi anni non abbiamo mai lesinato critiche agli amministratori con cui collaboravamo sul piano della comunicazione istituzionale, non vediamo il motivo perché dovremmo farlo adesso. 

StartNews patrimonio dei cittadini
Da tempo non consideriamo più StartNews di nostra proprietà, crediamo appartenga a tutti i cittadini del territorio che hanno diritto di espressione attraverso la nostra testata. Se Miroddi e la sua Giunta desiderano scrivere un editoriale, inviarci un comunicato stampa o richiederci uno spazio televisivo sanno benissimo che troveranno sempre la nostra disponibilità, così come troverà spazio Luigi Bascetta, l’ex Sindaco Nigrelli, Forza Italia, il PD o il più comune dei cittadini che vuole esprime un’opinione o far rilevare un disagio.

Grazie.In fine vogliamo ringraziare tutti coloro che ogni giorno ci stanno esprimendo solidarietà, per la vicenda dei pass negati, con messaggi sui social network, fermandoci per strada o telefonandoci, riconoscendo così l’utilità e la qualità del lavoro che svolgiamo sin dal 2007. A loro ribadiamo che  StartNews non è in vendita e non lo sarà mai. Crediamo profondamente in questa collettività e al suo diritto di essere informata, non permetteremo a nessuno di ridurci al silenzio.Noi crediamo in Piazza e nei piazzesi che sicuramente sapranno distinguere tra verità e falsità.

#tupassnoino


Archivio blog