domenica 27 luglio 2014

il silenzio degli indecenti

Che il Governo possa avere più poteri, forse ci può stare. Ma che per questa ragione Parlamento, Presidenza della Repubblica e Corte Costituzionale, e Consiglio Superiore della Magistratura, debbano essere dominati da chi vince le elezioni con una legge maggioritaria, questo non è ammissibile, non va bene. Ce lo abbiamo avuto un precedente di un uomo solo al comando. Ancora ne paghiamo il prezzo. Siamo pieni sino al collo di basi militari Americane, ordigni nucleari, restrizioni nella produzione e nel commercio, Sicilia e Sardegna militarizzate, metà delle riserve auree italiane nei forzieri americani, una democrazia bloccata. Vogliamo ripetere l'esperienza o ricreare le condizioni perchè ciò accada di nuovo proprio mentre Il mediterraneo è in ebollizione e l'Unione Europea è fallita? Difendevano la Costituzione e la legalità. Adesso che il progetto di una riforma autoritaria è in Parlamento, una riforma che consentirà di mettere tutta la Repubblica nelle mani di un partito o di un uomo, loro che dicono? Ma dove sono finiti? E i girotondini dove girotondano?
Benigni, Saviano, Moretti... Tutti al mare.



Archivio blog