domenica 29 giugno 2014

campi di concentramento in Ucraina

La denuncia è della seconda forza politica italiana in parlamento. L'Ucraina, appoggiata dall'Unione Europea e dagli Usa sta organizzando campi di "filtraggio", in altre parole campi di concentramento etnici. Pulizia etnica, bombardamenti sui civili, stragi, torture, il reportage delle tv e giornali indipendenti esteri è terrificante. Il silenzio dei media occidentali fa vomitare. In nome del gasdotto della SAIPEM ( il South Stream) si compra il silenzio su crimini di guerra e si promettono e si versano aiuti al paese che fa uso di armi non convenzionali.


Le immagini di questo video non devono essere viste da minorenni o persone che non siano state avvertite della crudezza e della violenza delle stesse. Si tratta degli effetti di un bombardamento su civili a Luhansk. 




Archivio blog