domenica 16 marzo 2014

Arriva il "Settimo Cavalleggeri" al Comune di Piazza Armerina

Il Comune è circondato dai debiti, sta per capitolare
Parte un segnale di fumo dalla tribù del PSI e il Generale Fausto Custer lo vede. E come per miracolo arriva la cavalleria. Sostituiti in pochi giorni ben tre dirigenti con altri di "provata" esperienza durante la precedente amministrazione Nigrelli
Assessori?  No, non se ne parla, ma dirigenti, si, tutti quelli che vuoi dice il capo tribù. 
Shhhh, che non lo sappia nessuno. E non insistiamo troppo coi comunicati stampa. Diciamo in giro che ci siamo incontrati per prendere un caffè tra amici di sinistra. Chissà perchè il discorso tra PD e PSI è caduto sul fatto che, tra amici, gli assessori non si toccano, restano quelli che sono, si può parlare di programmi, non di poltrone. E non è bene insistere sull'argomento, non è politically correct. Poi però come d'incanto qualche giorno dopo... Hoplà, cambio di dirigenti. Solo menti perverse e malate potrebbero pensare ad un accordo-inciucio sottobanco tra PD e PSI, o no? 
Excusatio non petita accusatio manifesta, scusa non richiesta accusa manifesta.
E fu così che cacciati dalla porta dagli elettori, tornarono di nascosto dalla finestra. Adesso hanno di nuovo il "controllo" della situazione, ma non si sporcheranno le mani. Se ci sarà il fallimento del Comune sarà tutta colpa della tribù del PSI e se non ci sarà, sarà merito del contributo di "professionalità" della cavalleria del generale Fausto Custer il quale dirà di non essere stato insensibile al bene della città. 

Archivio blog