sabato 15 marzo 2014

Abolizione della pentola del Senato e del bipentolarismo perfetto.

Un bravo venditore di pentole quando ti vuol piazzare le sue pentole ti parla male delle tue, quelle che hai in casa. Te ne illustra i difetti, li esagera. Se è bravo davvero fa in modo che sia tu stesso a vederne i difetti. Si anneriscono, si formano incrostazioni difficili da eliminare, i manici scottano? E quando tu ti accorgi che quello che dice è vero, cominci a fidarti di lui. Ed è li che sei fregato. Spesso il venditore di pentole si porta appresso del materiale giornalistico che conferma i difetti delle tue pentole. Il rivestimento delle tue pentole può essere molto pericoloso per la salute, non lo sapevi? Ecco leggi qua, lo dicono i giornali. Un'altra cosa che fa è quello di mistificare il significato delle parole. Usa per esempio eliminare al posto di ridurre, oppure dice abolire al posto di modificare.
Per esempio, ma ogni riferimento a fatti e personaggi esistenti è puramente casuale, il venditore di pentole ti dice accompagnandosi con eloquenti articoli di giornali che il bicameralismo non esiste nei paesi europei e che nel mondo ce l'hanno in pochi. Ti dice, ma non è forse vero che le decisioni si prendono con lentezza e certe volte non si prendono proprio, commissioni, doppia lettura ecc. ecc.? Sembra di sentire le parole di un altro grande venditore di pentole che voleva abolire la pentola del Senato pure lui, ma non ci riuscì. Un venditore condannato per frode fiscale, molto amico del venditore attuale, forse socio. 
Ora io non vorrei entrare nel merito e dire se sia un bene o un male abolire il bicameralismo. Voglio solo dare qualche informazione. Uno studio della Camera dei Deputati del 2008 ci fa sapere che su 191 Stati del mondo presi in considerazione, 77 hanno un parlamento bicamerale (ca. il 40% del totale) e 114 (ca. il 60%) invece no. Caspita! Esempi di bicameralismo sono quello della Francia, del Regno Unito, degli U.S.A., del Canada, del Giappone. Ricaspita! 
Si tratta in tutti gli esempi citati di un bicameralismo paritario o tendenzialmente paritario. Dove tendenzialmente paritario significa che i poteri legislativi non sono esattamente coincidenti. Ma allora, il venditore di pentole e i suoi giornali hanno mentito, mi verrebbe da pensare con un pizzico di cattiveria. 
Però il venditore fiorentino ha detto che vuole abolirlo. Be', abolirlo insomma è un po' troppo, lui dice che il Senato non servirà più a dare la fiducia al Governo e non avrà più il potere legislativo. Quindi abolirlo. Insomma, abolito o non abolito? Una cosa Pirandelliana, è il Senato ma non è il Senato. 
I prossimi Senatori a pranzo nelle campagne di Roma 
Tuttavia costerà pochissimo dice il venditore di pentole, si risparmieranno milioni e milioni e miliardi, perchè saranno i rappresentanti degli enti territoriali (Regioni sembra) a comporlo e non si spenderà nulla. Bene. Molto bene. Questo mi va bene. 
Però... mi viene un dubbio. Ma i nuovi senatori del non-Senato prossimo venturo, a Roma come ci arrivano? A cavallo, a 100 km con tre kg. di biada, o si faranno dare un passaggio dai 5 stelle? Niente treni ed aerei? E a Roma dove dormiranno, per strada, sotto gli archi del Colosseo, si faranno dare alloggio dai 5 stelle? E una volta a Roma, si dovranno portare i panini da casa, la frittatina preparata in casa, l' uovo sodo? Niente rimborso spese vitto-viaggio-alloggio? E come faranno il loro lavoro - si fa per dire- senza uffici, senza esperti? Telefoneranno a spese loro o faranno i segnali di fumo? Per scrivere dovranno portarsi i fogli di carta da casa?

Archivio blog