giovedì 26 dicembre 2013

L'erario dello Stato va in fumo

Contrabbando: le sigarette arrivano coi tir
Nel 2012 c'è stato un aumento dei consumi globali di tabacco di contrabbando di quasi il 10%, un livello che non si vedeva dal 2002, ma il consumo di sigarette venduto dai tabaccai è sceso. In pratica oltre un terzo del consumo proviene dal contrabbando. Quindi non è vero che aumentando il prezzo di vendita del tabacco si fuma di meno. Quello che va invece in fumo è l'erario dello Stato che ha perso 900 milioni di Euro. I bocconiani studiano tanto- Fassina come Monti è un bocconiano- ma certe cose proprio non le capiscono. 

Il genione
La celebratissima Università Bocconi di Milano non è tra le prime Università al mondo. Non è tra le prime 10, né tra le prime 100 ma molto oltre ed è pure preceduta da altri Atenei italiani. L'unica correlazione certa matematicamente dimostrabile è quella tra aumento delle accise sul tabacco ed aumento del contrabbando e tra aumento del contrabbando e perdita delle entrate per lo Stato.
Il genietto

Da Gennaio 2014 in poi per tutto l'anno scatterà un nuovo aumento su sigarette e tabacco sfuso. Nessun aumento invece previsto per il tabacco di contrabbando che dovrebbe mantenere gli stessi prezzi. Stabili anche i prezzi di ministri e sottosegretari.



Archivio blog