lunedì 25 novembre 2013

Mar Plastico

 Milioni di tonnellate di bottiglie di plastica, sacchetti, mobili, attrezzature hanno riempito prima la terraferma e ora si stanno spostando nell'oceano. Non sono una salvezza nemmeno i cosiddetti materiali polimerici biodegradabili. Nell'acqua si disintegrano in una moltitudine di pezzettini che i pesci prendono per cibo. Lo fa notare Konstantin Zgurovskij, coordinatore del programma marino del WWF.

 Nel Mar Mediterraneo le oltre 17 mila specie di fauna marina coabitano con 300 milioni di tonnellate di rifiuti. Lo hanno scoperto scienziati europei. Una situazione analoga esiste anche in altri mari e oceani. Ciò rappresenta una minaccia non solo per gli abitanti marini, ma anche per l'uomo che insieme con i prodotti ittici consuma i rifiuti non biodegradabili.

Archivio blog